mercoledì 11 novembre 2015

Rubrica: Consiglio un libro

Tre consigli 10-13 anni!

Titolo: L' immaginifica storia di Espérer
Autore: Damasco Antonio
Prezzo di copertina: € 8,00 (qui)
Dati: 2015, 40 p., ill.
Editore: Rete Italiana Cultura Popolare
Età di lettura: da 10 anni

TRAMA
Una denuncia sociale in forma di fiaba allegorica, al di fuori degli stereotipi mass-mediatici, ispirata dal blocco alla marcia dei migranti verso il nord Europa da parte della polizia francese nel giugno 2015, al confine di Ventimiglia. Dedicata dall'autore alle figlie, come percorso di educazione ai valori della tolleranza.




Titolo: Il quinto segno
Autore: Baccalario Pierdomenico
Prezzo di copertina: € 17,00 in eBook a € 7,99 (qui)
Dati: 2015, 258 p., rilegato
Editore: Mondadori (collana I Grandi)
Età di lettura: da 11 anni

TRAMA
Esiste un mazzo di carte che risale ai tempi degli antichi Egizi e che comprende un misterioso quinto segno, quello delle Chiavi. Scoperte dai Templari durante le Crociate e affidate a un gruppo di giusti dell'umanità, chiamati Giocatori, queste carte si sono tramandate fino ai giorni nostri. Quando il negozio di antiquariato della sua famiglia esplode, il quattordicenne Lorenzo Gritti viene portato in salvo da un uomo di poche parole che si fa chiamare Templare e che, insieme a lui, riesce a recuperare anche una carta preziosissima, il Sette di Chiavi. Lorenzo si ritrova così nel mezzo di una straordinaria avventura alla caccia di un oscuro Giocatore che sta cercando di riunire tutto il mazzo per esercitarne il potere occulto e imprevedibile.

Titolo: Lasciatemi in pace!
Autore: Zannoner Paola
Prezzo di copertina: € 9,90 (qui)
Dati: 2015, 205 p., rilegato
Editore: De Agostini (collana Le gemme)
Età di lettura: da 12 anni

TRAMA
Gioele vuole essere lasciato in pace! E quando la professoressa gli chiede di descriversi, di raccontare se stesso e la sua famiglia lui, che non ama queste cose, sbuffa e protesta, ma poi finisce per raccontarsi come non ha fatto mai. Usa addirittura tre linguaggi diversi; quello scritto, che gli vale un voto molto alto, quello videofilmato in cui intervengono anche le voci dei suoi amici, e quello poetico musicale in forma rap, il suo genere espressivo più naturale! Attraverso il suo sfogo, conosciamo lo spaccato di vita di un tredicenne poco studioso, ma pieno di curiosità e interessi, (dalla musica al video), osservatore sensibile e attento dei caratteri, della realtà che lo circonda, di cui sa cogliere il lato grottesco e umoristico.

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime recensioni