martedì 29 marzo 2016

Rubrica: Consiglio un libro

Tre consigli 07-10 anni!

Titolo: Geranio, il cane caduto dal cielo
Autore: Altieri Fabrizio
Prezzo di copertina: € 9,00 (qui)
Dati: 2016, 153 p., ill., brossura
Editore: Piemme (collana Il battello a vapore. Serie azzurra)

TRAMA
Nel condominio di Alberto gli animali sono vietatissimi. Il giorno in cui gli piove in testa un cane, però, Alberto decide che non può abbandonarlo al suo destino. Forse se riuscisse a dimostrare che Geranio sa fare qualcosa di molto speciale glielo lascerebbero tenere.






Titolo: E poi diventai farfalla
Autore: Mattia Luisa
Prezzo di copertina: € 12,50 (qui)
Dati: 2016, 139 p., ill., brossura
Editore: Lapis

TRAMA
Fiamma ha quattordici anni e durante le vacanze si è innamorata per la prima volta. Felice e carica di energia, al ritorno a casa trova un terremoto: i genitori si stanno separando e lei si scopre vulnerabile, priva di certezze. Ribelle e ostinata, cerca conforto nella saggezza del nonno e in un nuovo amore. Nel corso di un anno, tra delusioni ed euforie, scoprirà una nuova se stessa, più matura e capace di essere felice.





Titolo La vera storia di Augie Hobble
Autore Smith Lane
Prezzo di copertina € 16,00 (qui)
Dati 2016, 287 p., ill., rilegato
Traduttore Capella G.
Editore Rizzoli

TRAMA
La vita di Augie Hobble, undici anni, è tutta una favola. Ma solo perché abita in un parco divertimenti a tema fiabesco: in realtà la sua vita di fantastico ha ormai ben poco. Rimandato in Attività creative, per evitare di ripetere l'anno dovrà passare le vacanze lavorando a un nuovo progetto: la ragazza che gli piace non lo degna di uno sguardo, e invece i peggiori bulli della scuola si interessano fin troppo a lui; infine, il suo miglioro amico Britt se ne va in vacanza con la famiglia lasciandolo da solo per troppo, troppo tempo. Ma come recita il detto, al peggio non c'è mai fine: e infatti presto sul suo quaderno di Attività creative iniziano a comparire pagine che Augie non ricorda di aver mai scritto, in una calligrafia incerta e sgrammaticata, come se a stringere la penna non fosse neppure una mano umana..

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime recensioni