lunedì 13 giugno 2016

Rubrica: Consiglio un libro

Tre consigli 03-07 anni!

Titolo: Il raffreddore di Amos Perbacco
Autore: Stead Philip C.; Stead Erin E.
Prezzo di copertina: € 13,00 (qui)
Dati: 2011, 40 p., ill., rilegato
Traduttore: Brambilla C.  
Editore: Babalibri

TRAMA
Amos Perbacco era un tipo mattiniero. Tutti i giorni, quando la sveglia suonava, lui dondolava le gambe fuori dal letto e indossava l'uniforme appena stirata al posto del pigiama.


Titolo: La paura del mostro
Autore: Ramos Mario
Prezzo di copertina: € 11,50 (qui)
Dati: 2016, 32 p., ill., rilegato
Traduttore: Babled T.
Editore: Babalibri

TRAMA
«È vero, sono adorabile. E anche molto carino. Un amore di cucciolo.» Ecco il nostro piccolo beato nel suo lettino mentre la mamma gli racconta una storia e gli dà i baci della buonanotte. Ma appena la luce si spegne e si trova al buio tutto solo... arriva un mostro tremendo che sibila e brontola, gli pizzica il naso e il sedere, lo picchia col cuscino e conosce addirittura delle mosse di karatè! Ma chi sarà mai questo terribile mostro dispettoso?

Titolo: Le paure di gatto Filo
Autore: Martinez Rocio
Prezzo di copertina: € 14,00 (qui)
Dati: 2016, 40 p., ill., rilegato
Traduttore: Rolla E.
Editore: Kalandraka Italia (collana Libri per sognare)

TRAMA
Questo albo mette a fuoco un argomento significativo e consueto fra i bambini: le paure. Filo non è in grado di rimanere da solo in una stanza perché i rumori sconosciuti lo atterriscono: l'aria che entra dalla finestra, la lavatrice in funzione, lo sciacquone che sgocciola... Non importa quale rumore lui senta, nella sua immaginazione si trasforma in un mostro che vuole catturarlo e che lo fa correre al riparo. Alla fine, però, la situazione si capovolge: sarà la mamma a sentire la stessa paura di Filo e il gattino ad aiutarla a superarla, prendendola per mano e trovando una spiegazione ragionevole da una stanza all'altra. Le illustrazioni a pastello rappresentano una famiglia di gatti in un appartamento cittadino. L'autrice si concentra sulla prospettiva, espandendo lo spazio delle le stanze che appaiono troppo grandi, proprio come i bimbi percepiscono la realtà. Questo effetto trasmette la paura e la solitudine di Filo, sebbene le stanze non abbiano nulla di minaccioso, ma soltanto oggetti che mettono in evidenza un ambiente casalingo.

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime recensioni