Recensioni presenti sul blog

sabato 6 maggio 2017

Il pezzettino in più - Cristina Sanchez-Andrade

Ho appena finito questo libro, ed ecco subito la mia recensione!

Titolo: Il pezzettino in più
Autrice: Cristina Sánchez-Andrade
Traduttore: E. Rolla
Illustratore: R. Nieto Guridi
Editore: Feltrinelli
Collana: Feltrinelli Kids
Anno edizione: 2016
Pagine: 109 p. , ill. , Brossura
Prezzo: 12 € (qui)
EAN: 9788807922770

TRAMA
Manuelita e Lucia, detta Pussy, nove e sei anni, sono sorelle: Manuelita è la maggiore ed è "diversa", ha gli occhi a mandorla e le orecchie piccole come ciliegie, e per certe cose sembra più piccola della sorella. Come hanno detto i medici alla sua nascita, ha 47 cromosomi invece di 46, come un orologio con un pezzo in più. Tra le due sorelle c'è molto amore e grande complicità e hanno un bellissimo rapporto, giocano insieme e si divertono un sacco. Ogni tanto, però, Pussy si stufa di dover fare la sorella maggiore pur essendo la più piccola, di dover sempre spiegare a chi glielo chiede come mai sua sorella è diversa. Ma, soprattutto, è stanca di dover affrontare gli scherzi e le prese in giro dei "bambini corvo" , che sotto l'apparenza di bambini normali nascondono piume nere, becco appuntito e artigli che spuntano quando infastidiscono e ridono degli altri. In fondo, Pussy ha paura che, per colpa della diversità della sorella, gli altri bambini escludano anche lei. E poi, a volte, è un po' gelosa di tutte le attenzioni che riceve Manuelita dalla famiglia e dagli altri adulti.

LA MIA RECENSIONE
Il libro è tutto un'insieme di episodi che una mamma narra alla figlia minore. Gran parte dei racconti riguardano la nascita della primogenita Manuelita, affetta da sindrome di down. Attraverso parole e pensieri di Lucy (che tutti chiamano Fufi perché la sorella la chiama così) e di tutto il resto della famiglia, vivremo da vicino le difficoltà e le diversità che dovranno affrontare ma scopriremo anche che la sindrome di down non è soltanto questo. Lucy con il tempo si renderà conto che la sorella anche se non sa ancora né leggere né scrivere é in grado di fare cose diverse, le sue risate e i suoi sorrisi conquistano tutti! Una volta capito questo sarà in grado di accettarla e vederla sotto un'altro aspetto. Riuscirà anche a difenderla e sostenerla davanti ai bambini corvo, persone che vedono Manuelita soltanto dall'esterno e si divertono a commentare e ridere della sua situazione, senza in realtà capire e conoscere niente di lei.
È difficile affrontare il tema della diversità e della sindrome di down, sia dal punto di vista di chi la vive sia dal punto di vista di chi la vede dall'esterno, ed è ancora più delicato spiegarlo ai ragazzi ma con questo libro l' autrice ci è riuscita davvero molto bene. È anche molto veloce da leggere, l'ho finito in pochi ore.

9/10

Nessun commento:

Posta un commento