martedì 24 aprile 2018

Altrove al centro del mare - Elena Lombardi

Ringrazio l'autrice per avermi richiesto segnalazione e avermi permesso di recensire il libro in anteprima, che esce il 25 aprile!

Titolo: Altrove al centro del mare 
Autrice: Elena Lombardi 
Genere: Contemporary romance
Pagine: 287

TRAMA
Sophie Campbell è un labirinto di sogni infranti. Da tutta la vita cerca di nascondere il dolore dietro un sorriso, di superare le avversità aggrappandosi con tutte le sue forze all’amore, ma l’amore è come sabbia che le sfugge tra le dita. Raul Alexander è un conquistatore e uno squalo capace di trascinarla nell’abisso più oscuro dei suoi ricordi, ma anche di amarla come nessun’altro ha mai fatto. Lei gli dirà addio per sempre. Lui imparerà ad odiarla con la stessa intensità. Il destino però è perverso. Al funerale del padre, Raul si presenterà da lei dopo anni, pronto a scagliare la sua freccia e a darle il colpo di grazia ma quando la vede ai piedi dell’altare, non ne è capace. Avvolta nel suo lutto, Sophie gli apparirà fragile e vulnerabile. Non sa nulla della sua vita, non conosce le ombre del suo passato ma qualcosa lo riconduce a lei. Qualcuno. Raul non potrà fare a meno di portarla a casa sua, al sicuro. Sydney però continuerà a impartire dolore e sofferenza, il sole continuerà a riscaldare i loro cuori, il mare a spazzare via tutte le loro certezze, facendoli sentire entrambi altrove. Una storia cruenta e intensa, una storia colma di lacrime e incomprensioni eppure l’amore trionfa su tutto, anche sulla disperazione e il fallimento. “Aveva smesso veramente di amarla? Quella domanda non gli dava tregua. Scosse la testa, poi imprecò con se stesso, maledicendo il giorno in cui l’aveva incontrata”. “Non c’era nessuna maledetta storia d’amore da vivere, non quella volta, non con Raul, non per lei”. “Era pronta a deluderlo e perderlo nello stesso istante”

L'AUTRICE
Elena Lombardi, diplomata in Liceo delle Scienze Sociali, vive in un paese del Molise, Roccamandolfi. Ha pubblicato due romanzi con la casa editrice Gruppo Albatros, partecipando a diversi premi e concorsi letterari. A Gennaio del 2017 pubblica con la Butterfly Edizioni il romanzo d’esordio “Sorpresi dal destino” che diventa subito un Best-seller su Amazon, piazzandosi in vetta alla classifica e vendendo più di 2000 copie. Con la stessa casa editrice, ha firmato un secondo contratto di edizione per un nuovo romanzo. Da sempre amante della letteratura ma anche del sociale, da Marzo 2017 gestisce la rubrica culturale “Note d’argento” sul giornale telematico di TeleAesse. Attualmente è concentrata sulla stesura dei suoi prossimi romanzi. La scrittura e la lettura sono le sue passioni più grandi. Attende solo una svolta nella sua carriera professionale per rendere questo universo un lavoro a tutti gli effetti.

LA MIA RECENSIONE
Sophie è la protagonista della nostra storia, una ragazza forte e fragile nello stesso momento, che si prende cura da 3 anni della figlia Kira. La ritroviamo in Australia al funerale del padre l'unica persona che gli è rimasta (la madre è morta quando lei era ancora piccola) con il quale però da molti anni non ha più nessun tipo di contatto. Alla cerimonia, inaspettatamente, si presenta anche Raul, il suo amore di sempre che per varie ragioni è stata costretta ad abbandonare anni prima senza un'evidente spiegazione. Ancora infuriato con Sophie per il suo comportamento, non riesce a controllarsi e i due cominciano uno scontro anche abbastanza forte, fatto di ricordi passati e recriminazioni ma è deciso a vederci chiaro e capire finalmente le ragioni del suo allontanamento. Sophie é chiusa in se stessa, costretta a una convivenza forzata, a casa sua, dove Raul la conduce insieme alla bimba quasi con la forza. Non riesce a capire perché il ragazzo vuole rivangare il passato e farsi e farle doppiamente del male. I due negheranno per primi a loro stessi di essere ancora molto innamorati e per pura di soffrire ancora sembrano quasi indifferenti e si illudono di fare tutto soltanto per il benessere della bimba, che li vuole vedere insieme. Il mare che da titolo al libro è molto importante nella storia in quanto per Sophie è il luogo peggiore di tutti, ricco di ricordi che le fanno male. Questo la porta a non andare avanti ed accettare quello che veramente li lega.
Nonostante tutto il libro sia scritto in terza persona, nella maggior parte dei casi si riesce a cogliere molto bene il punto di vista dei due personaggi principali. Per ognuno capiamo i veri motivi delle scelte, riuscendo così ad entrare veramente all'interno della storia. Anche i personaggi secondari come i genitori e la sorella di Raul, sono ben definiti e ti portano ad affezionarti veramente ad ognuno di loro.

10/10

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime recensioni