martedì 31 maggio 2016

Challenge LPS maggio 2016: Tutta la luce che non vediamo di Anthony Doerr

Quest'anno ho deciso di partecipare a una challenge creata dal blog Le parole segrete. Questo è il libro che ho scelto per maggio, si chiedeva di scegliere un romanzo di un genere che non leggiamo molto spesso, nel mio caso ho deciso per un romanzo storico.


Titolo: Tutta la luce che non vediamo
Autore: Doerr Anthony
Prezzo di copertina: € 19,00 in eBook a € 9,99
Dati: 2014, 509 p., rilegato
Traduttore: Gewurz D. A.; Zani I.
Editore: Rizzoli (collana Scala stranieri)

TRAMA
È il 1934, a Parigi, quando a Marie-Laure, una bambina di sei anni con i capelli rossi e il viso pieno di lentiggini, viene diagnosticata una malattia degenerativa: sarà cieca per il resto della vita. Ne ha dodici quando i nazisti occupano la città, costringendo lei e il padre a trovare rifugio tra le mura di Saint-Malo, nella casa vicino al mare del prozio. Attraverso le imposte azzurre sempre chiuse, perché così impone la guerra, le arriva fragorosa l'eco delle onde che sbattono contro i bastioni. Qui, Marie-Laure dovrà imparare a sopravvivere a un nuovo tipo di buio. In quello stesso anno, in un orfanotrofio della Germania nazista vive Werner, un ragazzino con i capelli candidi come la neve e una curiosità esuberante per il mondo. Quando per caso mette le mani su una vecchia radio, scopre di avere un talento naturale per costruire e riparare questi strumenti di fondamentale importanza per le tattiche di guerra, un dono che si trasformerà nel suo lasciapassare per accedere all'accademia della Gioventù hitleriana, e poi partire in missione per localizzare i partigiani. Sempre più conscio del costo in vite umane del suo operato, Werner si addentra nel cuore del conflitto. Due mesi dopo il D-Day che ha liberato la Francia, ma non ancora la cittadina fortificata di Saint-Malo, i destini opposti di Werner e Marie-Laure convergono e si sfiorano in una limpida bolla di luce.

LA MIA RECENSIONE
Sono due i protagonisti di questo libro ambientato nel periodo della seconda guerra mondiale: Marie-Laure che vive con il padre, fabbro in un museo di Parigi e Werner nato in Germania, orfano che vive con la sorella Jutta in una casa famiglia. Lei diventata cieca è costretta a fuggire per nascondersi e lui appassionato di radio è stato arruolato dai nazisti. I capitoli alternati danno il punto di vista di tutti e due i personaggi. Non essendo il mio genere in alcuni punti sono andata parecchio a rilento ma è comunque una bella storia.

8/10

Nessun commento:

Posta un commento

Ultime recensioni