venerdì 10 aprile 2015

Recensione: Te lo dico sottovoce di Lucrezia Scali

Casa Editrice: Autopubblicato
Pagine: 300
Data di pubblicazione: 5 marzo 2015
Prezzo: 0,99 €
Formato: mobi, PDF, ePub
Disponibile su Amazon: qui

TRAMA
Mia ha trent'anni, un pessimo trascorso con gli uomini e una madre che le organizza appuntamenti al buio. Ogni notte sogna il suo principe azzurro, ma al mattino si sveglia accanto a un meticcio con le orecchie cadenti e il pelo ispido. Durante il giorno, invece, gestisce una delle cliniche veterinarie più conosciute di Torino e coordina l'attività di pet therapy presso l'ospedale locale. Tuttavia nella vita di Mia sembra non esserci più spazio per l'amore. O, almeno, così pensava prima di conoscere Alberto, un affascinante medico, e Diego, un poliziotto che si è appena trasferito dalla Puglia. La freccia di Cupido riuscirà a colpire la persona giusta per guarire il cuore di Mia?

L'AUTRICE:
Lucrezia Scali nasce a Moncalieri nel 1986, e qualche anno più tardi si trasferisce nella caotica Torino accompagnata da un altro essere umano, un gatto e un cane. Il suo amore per gli animali l'ha guidata fino alla facoltà di Medicina Veterinaria di Grugliasco, che tuttavia non l'ha ancora lasciata andare. Legge tanto e qualsiasi cosa susciti la sua curiosità, e nel 2012 ha deciso di condividere questa passione con internauti altrettanto appassionati. Gestire Il libro che pulsa, il suo blog letterario, ha cambiato il suo approccio alla scrittura, e dopo molti diari segreti e storie incomplete è riuscita a terminare il suo primo romanzo. Il suo racconto Domani è un altro giorno è comparso nell'antologia La prima volta edita da Triskell Edizioni. Te lo dico sottovoce è il suo romanzo d'esordio.

RECENSIONE e GIUDIZIO 
La protagonista e voce narrante è Mia una ragazza trentenne titolare di una clinica veterinaria che vive a Torino con il suo cane Bubu, amico e "roccia" sempre al suo fianco in ogni momento. Nonostante la sua famiglia sia ricca lei mostra sempre un carattere semplice e si rifiuta di stare ai capricci della madre che la vorrebbe fidanzata con un ragazzo altrettanto benestante. Con lo scorrere delle pagine si nota subito il suo carattere forte ma segnato da una grande sofferenza passata che ancora non riesce a dimenticare. In molti passi del libro Mia ricorda i nonni che l'hanno cresciuta e portata a una vita semplice e piena d'affetto. E' circondata dal sostegna dei suoi amici e colleghi con i quali ha intrapreso un progetto di pet-therapy in un ospedale. Grazie a questo lavoro si troverà di fronte due persone che sconvolegeranno la sua vita. Alberto un medico che appare serio e onesto, con un lavoro stabile, ricco e pieno di responsabilità e Diego un poliziotto e suo nuovo vicino di casa trasferito dalla Puglia che con il passare del tempo riuscirà a conquistare Mia con la sua sicurezza e la sua allegria. I due infatti si troveranno in molte occasioni a scherzare e prendersi in giro cosa che renderà il libro molto divertente e veloce da leggere.Nonostante il carattere positivo e scherzoso anche Diego rivelerà a Mia il suo passato triste e pieno di difficoltà cosa che li legherà ancora di più e la porteranno a fare la scelta giusta e a ricominciare a vivere serenamente! Il libro affronta vari temi attuali quali la pet- therapy, il maltrattamento degli animali e le malattie infantili. Che dire è una bellissima storia d'amore e di amicizia e se amate i cani non potete fare a meno di leggerla!

10/10

2 commenti:

  1. Ho nominato il blog qui: http://gioialand.blogspot.it/2015/04/liebster-blog-award.html
    Spero non dispiaccia :)

    RispondiElimina
  2. ma no grazie mille sei stata gentilissima

    RispondiElimina

Ultime recensioni