martedì 31 gennaio 2017

Riepilogo letture di gennaio

A gennaio ho letto 12 libri, ringrazio gli autori emergenti per avermi chiesto la recensione!

CARTACEI
- Vietato dire non ce la faccio di Nicole Orlando
- Mi hanno regalato un sogno di Bebe Vio
- Un treno in corsa di Federica Di Iesu (autrice emergente)

EBOOK
- La storia del nuovo cognome di Elena Ferrante
- Una maschera sul cuore di Simona Busto (autrice emergente)
- Petali di me di Serena Di Caprio
- La gemella silenziosa di S. K. Tremayne
- La ragazza del treno di Paula Hawkins per la challenge
- L'anello di Beatrice 1 e 2 di Chiara Cipolla (autrice emergente)
- Quando dal cielo cadevano le stelle di Federica Pannocchia (autrice emergente)
- Avevano spento anche la luna di Ruta Septys

Challenge LPS di gennaio: La ragazza del treno di Paula Hawkins

Anno nuovo, nuova challege sul sito di Gaia, Le parole segrete! Partiamo con gennaio in cui ci veniva chiesto di leggere un libro da cui hanno tratto un film, io ho scelto La ragazza del treno!


Titolo: La ragazza del treno
Autrice: Paula Hawkins
Traduttore: B. Porteri
Editore: Piemme
Anno edizione: 2015
Pagine: 306 p. , Rilegato
Prezzo: 19.50 €
EAN: 9788856637779


TRAMA
La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei, sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cos'ha visto davvero Rachel?

LA MIA RECENSIONE
Per essere il primo vero thriller che leggo mi è piaciuto davvero tanto a dispetto di tante recensioni negative che ho sentito. Rachel è una ragazza che vive a Londra e prende sempre il solito treno. Sola, lasciata dal marito, è spesso ubriaca. Si ritrova ogni giorno ad osservare quella che era la sua casa, che si trova proprio vicino ai binari e la casa vicina, di una coppia che lei ha soprannominato Jess e Jason. Li invidia, perchè loro sono innamorati e si immagina la loro vita. Tutto cambia quando una mattina Rachel vede che vicino a Jess c'è un'altra persona che non è Jason. Cosa sarà successo? Da qui partiranno le sue indagini che coinvolgeranno anche il suo ex marito e la sua nuova famiglia, devo dire che nella semplicità del romanzo non mi sarei mai aspettata un finale del genere e a parte un po' di lentezza iniziale il libro mi ha preso davvero tanto.Il libro è diviso in capitoli abbastanza brevi con la data e il tempo del giorno a cu fanno riferimento (mattina, giorno, sera) e sono narrati in prima persona dalle tre protagoniste: Rachel, la ragazza del treno, Megan la ragazza che Rachel vede dal treno e Anna, la nuova moglie dell'ex marito di Rachel. Questa cosa mi è piaciuta molto anche se andando avanti e indietro nella narrazione se non si legge molto di seguito si rischia di fare un po' di confusione.
9/10

lunedì 30 gennaio 2017

Avevano spento anche la luna - Ruta Sepetys

Per il giorno della memoria ho letto questo libro che ho finito oggi...ecco cosa ne penso

Titolo: Avevano spento anche la luna
Autore: Ruta Sepetys
Traduttore: R. Scarabelli
Editore: Garzanti Libri
Collana: Narratori moderni
Anno edizione: 2011
Pagine: 298 p. , Rilegato
Prezzo: 18 € (qui)
EAN: 9788811670360

TRAMA
Lina ha appena compiuto quindici anni quando scopre che basta una notte, una sola, per cambiare il corso di tutta una vita. Quando arrivano quegli uomini e la costringono ad abbandonare tutto. E a ricordarle chi è, chi era, le rimangono soltanto una camicia da notte, qualche disegno e la sua innocenza. È il 14 giugno del 1941 quando la polizia sovietica irrompe con violenza in casa sua, in Lituania. Lina, figlia del rettore dell'università, è sulla lista nera, insieme alle famiglie di molti altri scrittori, professori, dottori. Sono colpevoli di un solo reato, quello di esistere. Verrà deportata. Insieme alla madre e al fratellino viene ammassata con centinaia di persone su un treno e inizia un viaggio senza ritorno tra le steppe russe. Settimane di fame e di sete. Fino all'arrivo in Siberia, in un campo di lavoro dove tutto è grigio, dove regna il buio, dove il freddo uccide, sussurrando. E dove non resta niente, se non la polvere della terra che i deportati sono costretti a scavare, giorno dopo giorno. Ma c'è qualcosa che non possono togliere a Lina. La sua dignità. La sua forza. La luce nei suoi occhi. E il suo coraggio. Quando non è costretta a lavorare, Lina disegna. Documenta tutto. Deve riuscire a far giungere i disegni al campo di prigionia del padre. E l'unico modo, se c'è, per salvarsi. Per gridare che sono ancora vivi.

LA MIA RECENSIONE
Ho letto questo romanzo con parecchi anni di ritardo rispetto alla data di uscita (il 2011) ma devo dire che mi è piaciuto davvero molto. L'ho cominciato appositamente il 27 gennaio in occasione della giornata della memoria perché credo che sia importante, anche a distanza di molti anni, ricordare tutte quelle persone che in un modo o nell'altro hanno sopportato e subito ingiustizie senza un vero motivo. In questo libro a differenza di altri che ho letto sul tema (ad esempio Quando dal cielo cadevano le stelle che ho pubblicato venerdì) non parliamo di ebrei ma di una famiglia benestante lituana composta da Lina, ragazza quindicenne, dal fratellino Jonas di dieci anni e dalla madre Elena. Il padre è pressoché assente, si sa soltanto che è stato dichiarato complice perché ha favorito la fuga di una famiglia lituana in Germania ed è quindi stato arrestato. Ci troviamo nella loro casa nel 1941 quando la polizia sovietica li preleva per deportarli con tante altre famiglie prima in un campo di lavoro in Russia a raccogliere barbabietole e poi in Siberia. Dapprima la povera gente è ammassata in un carro bestiame senza la possibilità di muoversi e con pochissimo cibo e per parecchie settimane è rimasta al buio senza sapere dove fossero diretti. Stanchi e affamati una volta giunti a destinazione dovranno cercare di ripararsi dal freddo e costruire con le proprie mani il loro giaciglio (perché quello che saranno in grado di fare non si può proprio definire casa) con dei materiali di scarto trovati li in giro. Sia adulti che ragazzi saranno costretti a lavorare senza sosta anche per dodici ore al giorno per ottenere la loro piccola razione di pane secco della giornata mentre i soldati se ne staranno in casa al caldo con molto cibo e legna a disposizione. Noi lettori vivremo in prima persona la vita di Lina e dei suoi cari, le loro vite da esseri umani cancellate in una sola notte, la disperazione negli occhi della ragazza che cerca in tutti i modi, senza farsi scoprire, di comunicare con il padre grazie a piccoli disegni e schizzi su un fazzoletto che poi farà circolare per il campo tra i deportati. La speranza che qualcuno prima o poi lo trovi e lui riconoscendoli capisca il luogo in cui si trovano e li liberi continuerà per tutta la durata del romanzo. Lina con i suoi disegni lascerà anche ad altri testimonianza di tutti gli orrori vissuti e pur essendo in ogni momento circondata da fame, stenti e miseria saranno uno stimolo che le permetterà di non smettere mai di sperare. La sua passione per il disegno la salverà sia mentalmente che fisicamente perché i soldati riconosceranno la sua dote e le chiederanno di fare alcuni ritratti che ricompenseranno poi con un po' di cibo in più, indispensabile per affrontare il freddo inverno siberiano.Oltre a lei e alla sua famiglia faremo la conoscenza di tanti altri personaggi caratterizzati molto bene, ognuno con le proprie speranze e il proprio passato ma accomunati purtroppo dal loro stesso destino. Anche se in molti punti il libro è abbastanza forte è scritto veramente benissimo e dato che è narrato dal punto di vista di una quindicenne è veramente adatto a tutti, vi consiglio davvero di leggerlo..sono fatti che anche solo leggendoli possono far stare male ma purtroppo sono davvero avvenuti e ed è nostro dovere ricordarli tutto l'anno non soltanto il giorno della memoria per evitare che succedano ancora.

9/10

domenica 29 gennaio 2017

Libri più venduti dal 16/01 al 22/01

Libri più venduti della settimana


Animali fantastici e dove (qui)
L' arte di essere fragili (qui


 Il passaggio (qui)
      La ragazza nell'ombra (qui)


Nessuno è come noi (qui)
 La paranza dei bambini (qui)


Torto marcio (qui)
La lingua geniale (qui)


Intrigo italiano (qui)
 La ragazza del treno (qui)

Rubrica: The best book

Il libro più bello della settimana!


Titolo: La luna è dei lupi
Autore: Giuseppe Festa
Illustratore: S. M. Possentini
Editore: Salani
Anno edizione: 2016
Pagine: 251 p. , ill. , Rilegato
Prezzo: 14.90 € (qui)
EAN: 9788869184888

TRAMA
Ruscelli dipinti d'argento dalla luna, nastri di profumi colorati tesi sui prati, sagome di cervi come macchie di buio su una tela d'ombra. E un'oscura minaccia oltre il confine. Questo è il mondo di Rio, un lupo dei Monti Sibillini. A lui è affidata la sopravvivenza del suo branco piegato dalla fame e dalla scarsità di nuove nascite, costretto ad affrontare un lungo viaggio nei meandri di una natura da scoprire e difendere, nell'eterno conflitto con un nemico che ora ha le fattezze di un branco antagonista, ora quelle dell'uomo e dei suoi cani. L'entrata in scena di Greta e Lorenzo, due giovani ricercatori, darà il via a una catena di eventi imprevedibili. Tra le meraviglie della natura selvaggia e le insidie del mondo degli uomini, l'emozionante viaggio di un branco alla ricerca della libertà. Una trama che si trasforma in un sorprendente gioco di specchi, dove ogni lettore ha la possibilità di osservare la natura degli animali e la società degli uomini dal punto di vista dei lupi. Una storia che diventa metafora della condizione umana, tra conflitti e amicizia, istinto e ragione, pregiudizi e accettazione del diverso. "Chissà se anche gli uomini pregano" si chiede a un tratto Lama, una femmina del branco, contemplando la luna. Perché i lupi pregano. Età di lettura: da 7 anni.

Rubrica: The best cover

La copertina più bella della settimana!

Titolo: Treno di vita
Autore: Wendy Holden
Traduttore: A. Carena
Editore: Piemme
Collana: Piemme voci
Anno edizione: 2015
Pagine: 377 p. , ill. , Rilegato
Prezzo: 18.50 € (qui)
EAN: 9788856642100

TRAMA
Sconosciute l'una all'altra ma accomunate dallo stesso destino, tre donne sono scampate alla morte e alla follia di Mengele ad Auschwitz riuscendo miracolosamente a nascondere di essere incinte. Costrette ai lavori forzati in una fabbrica di armi vicino a Dresda, e poi stipate con altre migliaia di vittime sul treno della morte diretto a Mauthausen, riescono a difendere caparbiamente la vita che portano in grembo. Una di loro dà alla luce una femmina appena prima del viaggio, un'altra un maschietto sul treno in condizioni disumane, e la terza varcando il cancello del campo. Luogo di nascita Mauthausen, riportano i certificati di nascita dei tre neonati. Tramontate le tenebre della guerra, per oltre sessant'anni ognuno dei tre bambini, ormai cresciuti, crede di essere l'unico uscito vivo dall'inferno in quelle condizioni. Ma le sorprese nella loro incredibile storia non sono ancora finite.

venerdì 27 gennaio 2017

Giornata della memoria 2017

Oggi 27 gennaio per la giornata della memoria vi propongo questi libri, per non dimenticare!

Titolo: La storia di Erika
Autore: Ruth Vander Zee
Illustratore: R. Innocenti
Editore: La Margherita
Collana: I libri di Roberto Innocenti
Anno edizione: 2005
Pagine: 24 p. , ill. , Cartonato
Prezzo: 15.00 € (qui)
EAN: 9788887169638
Età di lettura: da 6 anni

TRAMA
Dal 1933 al 1945 sei milioni di Ebrei, della mia gente, furono sterminati. Fucilati, lasciati morire di fame, gassati, bruciati nei forni. Io no. Io sono nata intorno al 1944. Non so esattamente quando. Non so neanche il vero nome. Non so da dove vengo. non so se avevo fratelli o sorelle. L'unica cosa che so, è che avevo solo pochi mesi, quando fui strappata all'Olocausto.

Titolo: Ero una bambina ad Auschwitz
Autore: Frediano Sessi
Illustratore: M. Somà
Editore: Einaudi Ragazzi
Collana: Storie e rime
Anno edizione: 2015
Pagine: 105 p. , ill. , Brossura
Prezzo: 10 € (qui)
EAN: 9788866562801
Età di lettura: da 11 anni

TRAMA
"Da quando mamma è entrata nell'infermeria non l'ho più vista. Non so nemmeno se è guarita o se è stata mandata in un altro campo, lontano da me. Quanto a papà, sono giorni che non ci incontriamo. Credo proprio di essere rimasta sola". Rinchiusa nel lager di Auschwitz, dopo essere vissuta con i genitori nel ghetto di Varsavia, Elissa, che ha otto anni nel 1940, racconta il dramma della sua vita di ebrea deportata. Dalle pagine del suo diario, si fa strada il racconto della shoah.


Titolo: La stella nel pugno
Autore: Robert Sharenow
Traduttore: P. A. Livorati
Editore: Piemme
Collana: Piemme pocket
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
Pagine: 398 p. , ill. , Brossura
Prezzo: 5.90 € (qui)
EAN: 9788856644494
Età di lettura: Young Adult

TRAMA
Karl Stern, quattordicenne di Berlino, non ha mai pensato a se stesso come a un ebreo. Ma ai nazisti non importa che non abbia mai messo piede in una sinagoga o la sua famiglia non sia praticante. Demoralizzato dalle continue aggressioni subite a causa di un'eredità che non riconosce come sua, il ragazzo cerca di dimostrare ai coetanei quanto vale. E quando ha l'occasione di essere allenato da Max Schmeling, campione mondiale di boxe ed eroe nazionale della Germania nazista, pensa sia l'occasione giusta per il suo riscatto agli occhi dei suoi compagni ariani. Presto però la violenza del regime esplode e il ragazzo si troverà diviso tra il suo sogno di successo nella boxe e il dovere di proteggere la sua famiglia...

Quando dal cielo cadevano le stelle - Federica Pannocchia

Molto tempo fa avevo già letto e recensito il digitale di questo libro che l'autrice aveva pubblicato sotto pseudonimo (qui). Da ottobre è stato recentemente pubblicato in cartaceo dalla Eden Editori e quale giornata più adatta per riproporvelo se non oggi in occasione della giornata della memoria.

TRAMA
Lia ha tredici anni. È una ragazzina italiana piena di sogni e di allegria, con l’unica colpa di essere ebrea durante la seconda guerra mondiale. Dallo scoppio delle leggi razziali la sua vita cambia, e con la sua famiglia è costretta a rifugiarsi in numerosi nascondigli, a sparire dal mondo. Da quel mondo di cui vuole fare disperatamente parte. Passano gli anni, conditi da giornate piene di vicende, di primi amori, di paure e di speranze, come quella più grande, la speranza che presto la guerra finirà. Ma nessuno ha preparato Lia alla rabbia dei nazisti. Il 16 ottobre 1943, la comunità ebraica del ghetto di Roma viene rastrellata dalla Gestapo e i nazisti le ricorderanno che una ragazzina ebrea non ha il diritto di sognare, di sperare, di amare. Di vivere. Lia sarà deportata ad Auschwitz con la sua famiglia, e da quel giorno avrà inizio il suo incubo. Terrore, lavoro, malattie, camere a gas, morti. E determinazione. Quella che Lia non vuole abbandonare. Quella determinazione che vorrà usare per gridare al mondo di non dimenticare. Quella determinazione che brillerà nei suoi occhi quando il freddo sarà troppo pungente, quando la fame sarà lancinante, quando la morte sarà troppo vicina e quando sarà deportata in altri campi di concentramento.

I PERSONAGGI
I personaggi in questo romanzo sono tanti e possono essere divisi in due categorie: gli ebrei (comprese le famiglie che li ospitano clandestinamente) e i nazisti. Preferisco soffermarmi sulle prima categoria per raccontare un po' di più di questo romanzo che merita veramente di essere letto. Al suo interno troviamo molti messaggi di speranza che queste sfortunate famiglie ci trasmettono nonostante gli orrori della guerra. Ci troviamo a Roma nel 1943.

GLI EBREI


La famiglia più importante del romanzo è quella dei TIVOLI composta dalla madre Giuditta, dal padre Daniele, e dai loro tre figli: Lia di 13 anni, Alberto di 16 anni e il piccolo Piero di 5 anni. Oltre a loro vi è anche la nonna Myriam madre di Daniele. L'altra famiglia è quella dei BIACH composta dal padre Beniamino, dalla madre Micol e dai figli Hadas e Gioele. I due ragazzi corrisponderanno con Lia e Alberto tramite lettera che i loro protettori spediranno clandestinamente anche sotto falso nome e tra di loro nascerà una bellissima amicizia. Tra Lia ed Hadas l'intesa crescerà soprattutto nella seconda parte del romanzo, quando scopriranno di provare molto di più l'uno per l'altro e si faranno una promessa che li aiuterà entrambi a sopportare la paura delle bombe e una volta deportati, l'orrore dei campi di concentramento. La forza di Lia si sente in tutta la durata del romanzo: è l'unica che riesce a sopportare tutto e tutti anche nei momenti di maggior sconforto, trovando in ogni piccola cosa un motivo per pregare e sperare nella libertà e nella fine della guerra.

LE FAMIGLIE CRISTIANE
Molte sono anche le famiglie cristiane nominate nel romanzo. Queste coraggiose famiglie a loro rischio e pericolo nascondono gli ebrei nelle loro case con la paura di essere scoperte dai nazisti e di essere conseguentemente puniti.

Nel romanzo prima su tutte è la famiglia PARISI composta da Flavio e Ludovica due coniugi cristiani che nascondono da tre anni la famiglia Tivoli nella loro cantina. La loro forza si nota soprattutto prima della deportazione. Ogni volta che è loro possibile scendono per portare un po' di cibo e dar loro notizia sull'andamento della guerra. La famiglia DE ROSA, composta da Sabino ed Edda anch'essi cristiani amici di Daniele a loro volta ospitano clandestinamente famiglie di ebrei e aiutano i Tivoli a trovare una nuova sistemazione nel momento in cui i Parisi sono costretti ad ospitare in casa loro dei nazisti. La famiglia ALIGHIERI, composta da Patrizia e Serafino ospita invece da parecchio tempo la famiglia Biach nella loro soffitta. Da lì il giovane Hadas troverà nella finestra che purtroppo molto spesso è nascosta da una tenda un posto da cui osservare il cielo e immaginare la libertà. Importante è anche la famiglia VITALE composta da Mea fidanzata di Alberto, dai genitori Ottaviano e Verdiana e dal fratello Davino.

giovedì 26 gennaio 2017

L'anello di Beatrice - Chiara Cipolla

Ieri ho finito la seconda parte della serie di Chiara Cipolla L'anello di Beatrice ed eccovi la recensione

Genere: rosa
Pagine: 346
Prezzo: 0.99 € (qui)

TRAMA
Emma, ventisette anni, supplente di matematica, delusa dagli uomini, accetta a malincuore l’ennesimo appuntamento al buio organizzato dagli amici.È così che conosce l’affascinante ed eclettico Edward, professore di Storia Antica all’Università di Oxford, in Italia per lavoro. Non potrebbero essere più diversi: lei sogna il grande amore, quello che legge nei romanzi rosa; lui cerca solo avventure occasionali. Lei è carina, solare e sempre disponibile ad aiutare tutti. Lui è bellissimo, schivo e spesso allergico alle relazioni umane. Eppure l’attrazione che li lega è talmente forte, che li coinvolge fin dal primo incontro, e la passione li travolgerà come un treno in corsa.Ma quando tutto sembra ormai scritto, le ferite e i legami del passato di Edward si insinuano tra lui ed Emma e rischiano di spezzare quel rapporto unico che hanno creato insieme.

Genere: rosa
Pagine: 241
Prezzo: 0.99 € (qui)

TRAMA
Emma, di nuovo sola, dopo aver visto infrangersi i suoi sogni d'amore con Edward, torna a casa dilaniata dal dolore. Troverà in sé la forza per rialzarsi, come ha sempre fatto?La sua percezione della vita però adesso è diversa. Gli equilibri cambiano davanti al suo dolore, alcune amiche si allontanano, mentre altri si avvicinano, come Vittorio, l'amico superficiale, che si rivela un compagno prezioso. Fra i due nasce un rapporto sospeso tra un’amicizia profonda e un amore impossibile, almeno fino a quando il destino non farà il suo ingresso a Palazzo Pitti.Ma soprattutto ora Emma ha uno scopo, Beatrice, ed un anello al dito. Un anello la cui circolarità riporta i protagonisti al punto dove tutto ha avuto inizio, e li costringerà a rimettersi in gioco una volta per tutte.

LA MIA RECENSIONE
Ringrazio innanzitutto l'autrice per avermi inviato il suo libro e Mary per avermelo consigliato (passate tutti sul suo blog salottino libroso). Ci troviamo a Bologna e la protagonista è Emma una ragazza orfana che vive circondata dall'affetto dei suoi amici più cari. I più importanti sono Gianluca e Vittorio che tentano in un tutti i modi di farle incontrare l'amore della sua vita. L'occasione si presenta a una delle tante cene organizzate in casa in cui Vittorio si presenta accompagnato da un bellissimo ragazzo inglese, Edward. Emma comincia a chiamarlo subito piccolo Lord per i suoi comportamenti gentili ed educati. Tra i due nascerà subito una simpatia e per tutto l'arco del romanzo l'amore tra i due crescerà sempre di più. Lui vissuto sempre con regole e imposizioni vedrà in Emma una ragazza semplice e spontanea e grazie a lei riuscirà ad aprirsi e conoscerà il significato del vero amore. Tutto il libro é scritto in prima persona con il punto di vista di Emma, l'unica cosa negativa della prima parte è la descrizione delle scene erotiche tra i due che ha reso un po' lenta la lettura, a mio parere non era necessario andare molto nei particolari l'amore tra i due è talmente forte che si percepisce ugualmente. La seconda parte mi è piaciuta molto di più perché affronta molti temi importanti, è più ricca di segreti che man meno vengono svelati e ha molti colpi di scena. L'amore, che nel primo libro é visto principalmente come i suoi aspetti positivi nel secondo ci appare anche con i suoi lati negativi come rinuncia, gelosia, isolamento e sofferenza. Il passato non si può dimenticare ed Emma che all'inizio si trova triste e sola si scoprirà con il passare del tempo forte e decisa nelle sue scelte. Non si può fingere, cancellare il passato e nemmeno nascondere quello che veramente si prova per qualcuno se si vuole bene veramente.

martedì 24 gennaio 2017

Novità self in uscita dal 23/01 al 29/01

Novità di autori emergenti autopubblicati previsti per questa settimana!

lunedì 23 gennaio 2017


Titolo: Con gli occhi del cuore
Autore: Valentina Nazio
Genere: Romanzo rosa
Prezzo ebook: € 1,99 (qui)

TRAMA
Isabel vive a Chieri, una cittadina alle porte di Torino, da quando è nata. Ha avuto la fortuna di coronare il suo sogno nel cassetto e, in centro città, ha aperto una libreria.... Da tre anni convive con Alberto, il suo fidanzato, dal quale sta per avere un figlio. Tutto va a gonfie vele, e Isabel non vede l'ora di vivere la nuova vita che sta prendendo forma fuori e dentro di lei. Ma, proprio quando tutto sembra volgere per il meglio, il destino decide di stravolgere tutto, strappando a Isabel il suo meraviglioso sogno per buttarla nel peggiore degli incubi dal quale non capisce più come uscire. Sola e con un figlio rifiutato ancor prima di nascere, Isabel si ritrova a dover prendere decisioni difficili e dolorose, a compiere rinunce e sacrifici in nome dell'amore che prova per il suo bambino, senza rendersi conto che proprio la felicità in cui lei non spera più è dietro l'angolo, pronta a ridarle la voglia di amare e la forza di affrontare le difficoltà della vita a testa alta.

martedì 24 gennaio 2017


Titolo: Sweet revenge
Serie: Sweet Men vol 01
Autrice: Gioia De Bonis
Genere : Young Adult
Prezzo ebook: € 1,99 (qui)

TRAMA
Quando Jennifer West incontra di nuovo Cameron Morgan... è come se il suo peggiore incubo diventasse realtà. Lui è il ragazzo che le ha rovinato l'adolescenza e Jenny non vuole assolutamente che la storia si ripeta anche nel suo futuro. Decide così di non rivederlo più ...ma Rachel, la sua amica d'infanzia, la convince ad attuare un piano contro di lui ... perché si sa, la vendetta è un piatto che va gustato freddo. Ma riuscirà Jenny a fregarlo, senza rimanere invischiata in una storia d'amore che potrebbe cambiarle la vita per sempre?!


Titolo: Stringimi adesso
Autori: Dora L. Anne
Genere: Contemporary Romance
Prezzo Ebook: € 0,99 (qui)

TRAMA
"Lei, in fuga da se stessa. Lui, deciso a farle da scudo col resto del mondo. Il destino intreccia le loro vite, ma alla fine potrebbe anche scegliere di dividerli." Ambra Castelli, traduttrice di talento, si trova a un bivio della sua vita. Un bivio inaspettato che la mette in crisi, sconvolgendo tutti i suoi piani. In attesa di sottoporsi a un difficile intervento chirurgico, decide di mollare tutto e trasferirsi a New York, accettando la proposta di convivere oltreoceano con la cugina. Non pensa all'amore, eppure una passione travolgente è proprio ciò che trova ad attenderla lontana dalla sua terra. Luke Spelling è il proprietario della casa editrice newyorkese dove lavora Ambra, inizialmente scontroso e fin troppo sexy. Già dal primo incontro, i due fanno scintille: si attraggono ma al tempo stesso si respingono, vittime di una sorda attrazione. Un amore senza domani. Il desiderio di stare vicino a qualcuno, sapendo invece che la scelta migliore sarebbe quella di allontanarlo. Il destino, tuttavia, va per conto suo e non risponde ai comandi, travolge i cuori e li lega stretti, anche quando la ragione vorrebbe imporre il contrario. Gli occhi sorridono, mentre l'anima piange. L'ennesimo bivio incombe. E stavolta Ambra non potrà più nascondersi, perché sfuggire a se stessi è impossibile.


Titolo: RIP Rest in peace
Autore: Lidia Calvano
Genere: Paranormal romance

TRAMA
"Blake ha molti clienti e nessuno di loro si è mai lamentato delle sue prestazioni. La chiamano per truccare e rendere più belli i trapassati, perché chi rimane possa mantenerne un ultimo ricordo di serenità e pace. Il continuo contatto con la morte però l’ha resa chiusa e diffidente verso la vita; quando conosce Jason, nel modo più impensato, fa di tutto per allontanarlo, ma lui non si lascia dissuadere. In apparenza Jason è il ragazzo perfetto che tutte vorrebbero incontrare: affascinante, spigliato, solare, sicuro di sé. Ma è solo la passione a spingerlo, oppure c’è un segreto che custodisce nel profondo del cuore? E quanto costerà a Blake concedergli la sua fiducia e i suoi sentimenti?"

lunedì 23 gennaio 2017

Novità TEA: Una bambina di nome Iris Grace di Arabella Carter-Johnson

Novità TEA in uscita il 26 gennaio

Titolo originale: Iris Grace
Titolo: Una bambina di nome Iris Grace
Autore: Arabella Carter-Johnson
Traduzione: Claudio Carcano
Pagine: 352
Prezzo: € 18,00 (qui)

Con illustrazioni e foto a colori

TRAMA
Iris Grace ha sei anni e le è stata diagnosticata una forma severa di autismo. Non comunica con gli altri, alza appena lo sguardo quando i genitori le si avvicinano, un suo sorriso è una rarità. Sua madre Arabella tenta ogni strada per cercare di aprire un varco nel chiuso mondo della sua bambina. E proprio quando ogni sforzo sembra fallire, arriva in casa Thula, una gattina di pochi mesi di razza Maine Coon. L'intesa tra Iris e Thula è istantanea, evidente, miracolosa. La bambina comunica spontaneamente con la gatta e questo legame così particolare l'aiuta a sbocciare. Infatti insieme a Thula, che non si allontana mai da lei, ogni giorno Iris passa ore e ore a dipingere. Perché Iris è un'artista straordinaria, dotata di uno sguardo unico sulla natura e sulle cose più piccole che si traduce in una serie di quadri bellissimi, grazie ai quali il mondo conoscerà la sua storia incredibile..

L'AUTRICE
Arabella Carter-Johnson è la madre di Iris Grace ed è una fotografa professionista. Nel 2008, insieme al marito Peter-Jon, si è trasferita sulle colline del Leicestershire dove era cresciuta. Nel 2009 ha dato alla luce Iris Grace e da quel momento la sua vita è cambiata per sempre. Fin dal principio Arabella ha tenuto un diario dove ha annotato ricordi, emozioni, aneddoti che ha conservato insieme a centinaia di fotografie scattate nel corso degli anni. Ha deciso di raccontare la loro storia nel suo primo libro, Una bambina di nome Iris Grace, che è diventato in breve tempo un piccolo, grande caso editoriale.

Novità Butterfly: Love is... on air di Valeria Leone

Esce domani, 24 gennaio un titolo firmato Butterfly edizioni

Titolo: Love is... on air
Autore: Valeria Leone
Genere: romanzo rosa contemporaneo
Pagine: 288
Prezzo: Ebook 2,99 € ; Cartaceo 14,00 €

TRAMA
Clara Rigoni ha 25 anni, è una book blogger e un'insegnante di Italiano precaria. Semplice, tranquilla, sincera, è un'inguaribile romantica ma sfortunata come Bridget Jones... Il giorno del suo compleanno, infatti, scopre il suo fidanzato con un'altra. Mentre in lacrime si ritrova a vagare senza meta, riceve una telefonata dai suoi speaker radiofonici preferiti che le recapitano un messaggio di auguri proprio da parte del suo ragazzo. Delusa e amareggiata, confessa il suo tradimento in diretta sull'emittente più conosciuta d'Italia e in poco tempo la sua storia, rilanciata sui social, diventa virale. Single e arrabbiata con gli uomini, la sua vita viene stravolta quando il direttore della Radio invita lei e il famoso e affascinante speaker ventottenne Edo Spinelli a creare una nuova trasmissione in coppia; in quanto Clara, diventata un punto di riferimento per le donne deluse in amore, viene acclamata dal pubblico. Clara e Edo vengono spediti a Capo D'Orlando per trasmettere durante la programmazione estiva direttamente dalla spiaggia dove, tra mare, feste e battibecchi, il feeling professionale inizia a trasformarsi in qualcosa di più. Ma quel sentimento così puro sbocciato in maniera tanto naturale sarà presto inquinato da invidie e dall'ombra di un sospetto. Riusciranno un messaggio d'amore e un Cupido molto speciale a rimettere le cose a posto?

Novità in uscita dal 23/01 al 29/01

Rubrica dedicata ai libri in uscita questa settimana

Uscite lunedì 23 gennaio


Titolo: Voglio noi
Autore: Elisa Gentile
Editore: Newton Compton
Genere: New Adult
Pagine: 320 
Prezzo ebook: € 4,99 (qui)

TRAMA
Celeste ha poco più di vent’anni ed è la madre di Axel. Ma Celeste è anche Cleo, ovvero la ragazza che lavora part-time in un supermercato e vive una storia d’amore molto passionale con un ammiraglio della Marina inglese. E infine, Celeste è Blue, una spogliarellista in un locale che si chiama Sublime… Matteo ha quasi trent’anni, ha lasciato Bologna per sfuggire al suo passato e si è trasferito a Vignola, dove vive insieme alla sua compagna, Lea. A loro Celeste lascia Axel quando la notte lavora al Sublime. Matteo la disprezza per questo. Durante l’addio al nubilato di un suo amico, il ragazzo scopre che Celeste e Blue sono la stessa persona. A questo punto, l'astio nei suoi confronti si trasforma in vero odio, prima di lasciare spazio a un sentimento travolgente che mai avrebbe pensato di poter provare…

Uscite martedì 24 gennaio


Titolo: Innamorata di uno sconosciuto
Serie: Amber vol 01
Autore: Gail McHugh
Editore: Newton Compton
Genere: New Adult
Pagine: 480
Prezzo ebook: € 4,99 (qui)

TRAMA
Amber Moretti non se la passa troppo bene. Si sente sola e ha il cuore a pezzi. Ma appena mette piede nella mensa del campus universitario le cose cambiano. Basta un attimo, uno sguardo. Solo che gli uomini sono due, non uno. Brock Cunningham e Ryder Ashcroft sono all'apparenza l'uno l'opposto dell'altro. Brock è tenero, sensibile, sa sempre cosa dire, è il classico "bravo ragazzo"; Ryder è più rude, misterioso. Come ci si può innamorare di entrambi? Amber non credeva fosse possibile, ma decide di non opporsi, di lasciarsi andare. Almeno fino a quando un evento inaspettato non rivoluzionerà le vite di tutti e tre...


Titolo: I colori dopo il Bianco
Autore: Nicola Lecca
Editore: Mondadori
Genere: Narrativa italiana
Prezzo cartaceo:€19,00 (qui)

TRAMA
Silke non ne può più di Innsbruck, della sua casa sontuosa e di una società dominata dalle regole e dall'apparenza. Sfinita dal controllo e dalle aspettative di genitori severissimi, sceglie di fuggire a Marsiglia. Alla soffocante presenza delle montagne sostituirà presto l'orizzonte aperto del mare, al rigore delle regole la spontaneità dell'immaginazione, alla gelida efficienza di una città spietata l'avventurosa creatività di un porto in cui l'imprevisto e la sorpresa abbondano come lo zucchero nelle torte. Fin dal primo istante, Marsiglia attirerà Silke in un alveare di esistenze complicate, curandola dalla solitudine e includendola nel suo enorme "tutto": che sconvolge e spaventa, emoziona e commuove. Ragazza, ma non ancora donna, Silke s'incontrerà finalmente col mondo. Sarà un incontro pieno e totale capace di mettere in discussione il suo passato, per rivelarle ciò che conta davvero. In una Marsiglia solare, traboccante di vita e di colori, Silke viaggerà alla scoperta di sé, imparando pian piano ad amarsi e a riconoscere il valore della propria esistenza, senza più dipendere dall'opinione degli altri.


Titolo: La casa in fondo al viale
Autore: Hollie Overton
Editore: Mondadori
Genere: Thriller
Prezzo cartaceo: €19,00 (qui)

TRAMA
L'inferno in terra, quale altra definizione per una stanzetta senza finestre di quaranta metri quadri in cui Lily è stata tenuta prigioniera da uno psicopatico, da un collezionista di donne? Ma per la prima volta, dopo otto lunghi anni, Lily non sente il clic del chiavistello che, ogni maledetto giorno, è stato la sua condanna. Terrorizzata di essersi sbagliata, la ragazza prova a forzare la porta, che è aperta. Aperta. Davanti a lei un freddo cielo di stelle, un bosco innevato, una notte spettacolare e silenziosa che le toglie il fiato. Corri Lily, non badare al freddo, segui la Highway 12, quella che porta a casa tua, alla casa dei tuoi genitori, sono soltanto dieci chilometri. E quando sarai lì grida forte: "Mamma, sono io. Sono tornata". Diabolicamente orchestrato, il thriller della Overton ci risucchia dalla prima pagina per scaraventarci in un mondo che soltanto Lily poteva pensare non fosse cambiato, una realtà fatta di bugie e di misteri non confessati. Sua sorella gemella adesso è cambiata, non indossa più il maglione per cui avevano furiosamente litigato, a sedici anni, il giorno prima del rapimento. Ora è una donna pericolosa e instabile che non ha avuto alcun scrupolo a mettersi con l'ex di Lily, un rancore sordo la possiede e la spinge fatalmente verso il rapitore della sorella che è stato arrestato e ora, in prigione, ha un piano per vendicarsi di Lily. L'analisi del rapporto nevrotico tra le due gemelle fa di questo suspense, come ha scritto Tess Gerritsen sul "New York Times", un libro appassionante che riserva al lettore un finale sconcertante.


Titolo: Com'è giusto che sia
Autore: Marina Di Guardo
Editore: Mondadori
Genere: Thriller
Prezzo cartaceo: €18,00  (qui)

TRAMA
Bellissima e sensibile nel fulgore dei suoi vent'anni, Dalia potrebbe possedere il mondo. Invece, la sua fiducia nell'umanità è già gravemente compromessa: abbandonata dal padre prima ancora di nascere, è stata cresciuta dalla madre in completa solitudine, rotta soltanto dalla relazione con un uomo violento, delle cui aggressioni Dalia è stata testimone fin da piccola. Tormentata da incubi ricorrenti e con l'anima annerita dai lividi, la ragazza cova un desiderio inesprimibile, una sete di riscatto e vendetta che la brillante carriera di studentessa in medicina non basta a placare. Il volontariato in un centro per donne vittime di violenza le conferma ogni giorno quanto gli uomini possano macchiarsi di atrocità rimanendo impuniti. Finché il gelo che ha dentro finalmente deflagra, e decide di vendicare, una per una, tutte le donne abusate che ha incontrato sulla propria strada, a cominciare dalla madre. Si trasforma così in un angelo sterminatore che sceglie le sue prede con metodo e somministra loro l'estremo castigo con un calcolo e una freddezza che sfidano l'ingegno dei poliziotti incaricati di indagare sugli omicidi. E mentre la Dalia serial killer agisce indisturbata, la Dalia timida studentessa si imbatte in Alessandro, laureando in filosofia e barman introverso, che la corteggia con gesti premurosi e pensieri gentili. Tra i due si instaura una connessione profonda fatta di silenzi, slanci trattenuti, ferite condivise, che schiude una crepa nella corazza che Dalia si è cucita addosso per mettersi al riparo dall'amore. Ma ciò che non immaginerebbe mai è che, proprio adesso, dal suo passato possa tornare a braccarla il più spaventoso degli incubi. Marina Di Guardo esplora il lato oscuro di un'anima corrotta, costruendo un thriller travolgente che è pura tragedia greca sull'ineluttabilità del male. E, con la sua scrittura temeraria e spiazzante, riesce a farci sospendere il giudizio fino all'ultima pagina e oltre.

domenica 22 gennaio 2017

Libri più venduti dal 09/01 al 15/01

Libri più venduti della settimana


La ragazza nell' ombra (qui)
L' arte di essere fragili (qui


 Nessuno come noi (qui)
      La paranza dei bambini (qui)


La dieta della longevità (qui)
 La ragazza del treno (qui)


Il labirinto degli spirti (qui)
Harry Potter e la maledizione (qui)


La lingua geniale (qui)
 Torto marcio (qui)

giovedì 19 gennaio 2017

La gemella silenziosa - S.K. Tremayne

Ho appena finito di leggere questo libro ed ecco la mia recensione

Titolo: La gemella silenziosa (The Ice Tweens)
Autore: S.K. Tremayne
Casa Editrice: Garzanti
Prima edizione italiana: 10 Settembre 2015
Prezzo: 16.90 € (qui)
Pagine: 306
Genere: Thriller

TRAMA
Nel silenzio della sera sull’isola di Skye, Sarah accarezza i biondi capelli della sua bimba di sette anni, Kirstie, appena addormentata. Capelli identici, come ogni altra cosa, a quelli della sorellina gemella Lydia. Ma un anno prima Lydia è morta improvvisamente, lasciando un vuoto così grande da costringere Sarah e la sua famiglia a fuggire da tutto e da tutti. Lì in Scozia, tra scogliere impervie e cieli immensi, Sarah spera di ritrovare la serenità. Ma, quando una violenta tempesta sferza l’isola, Sarah e Kirstie rimangono isolate. nel buio, la bambina sussurra: “Mamma, perché continui a chiamarmi Kirstie? io sono Lydia. Kirstie è morta, non io”. Sarah è devastata e il tarlo del dubbio comincia a torturarla. Cos’è successo davvero il giorno in cui una delle gemelle è morta? È possibile che una madre possa non riconoscere sua figlia?

LA MIA RECENSIONE
Questo thriller mi è piaciuto molto fin da subito, sia per la bellissima copertina sia perché sono sempre stata affascinata dalle storie che coinvolgono gemelli. Protagonista è una famiglia composta da mamma, papà e da due sorelle gemelle identiche Kirstie e Lydia. Non si sa molto all'inizio solo che quest'ultima è mancata un anno prima per un'incidente cadendo dal balcone. E non si capisce nemmeno perché la sorella si ostini a dire di chiamarsi Lydia. I genitori dapprima non ci fanno molto caso, vanno ad abitare in una casa sperduta in un'isola della Scozia con la speranza di ritrovare un po di serenità  ma con il passare del tempo soprattutto la madre comincia a farsi venire qualche dubbio...e se fosse vero? Non sa più riconoscere la figlia? Perché Kirstie si comporta esattamente come la sorella che non c'è più?
Il libro è narrato in prima persona dalla madre Sarah e il bello è che non è mai prevedibile. Pensi di aver capito più o meno l'andamento della situazione e in un attimo l'autore ci mette altri particolari che ti fanno cambiare idea...tanto che fino alla fine non riesci a capire quale delle due gemelle sia veramente in vita e quale no!

8/10

mercoledì 18 gennaio 2017

Petali di me - Serena Di Caprio

Questo libro l'ho letto in un pomeriggio e devo dire che mi ha lasciato parecchio perplessa: da una parte la storia è carina, ma dall'altra è troppo piena di riflessioni che per quanto siano significative e facciano riflettere mi sono sembrate veramente troppe e nella trama qualcosa non mi ha convinta...Vediamo la recensione!!!

Titolo: Petali di me
Autore: Serena Di Caprio
Serie: non fa parte di una serie
Editore: Fabbri Life
Data: 27 ottobre 2016
Genere: Contemporary romance
Prezzo: 16 € (qui)
EAN: 9788891520678

TRAMA
Il mondo di Azzurra si sgretola quando scopre che il suo legame con Leo è costruito su una menzogna. Il tradimento di lui è un duro colpo, e ancora di più è scoprire che il ragazzo che credeva di amare non è mai stato sincero con lei e le ha nascosto un segreto che forse nascondeva anche a sé stesso. Una storia d'amore struggente raccontata attraverso frammenti di vita, immagini e frasi rubate. Ma anche un cammino per imparare a crescere, a superare le delusioni e a vivere ogni emozione fino in fondo, trasformando le proprie insicurezze in splendide ali di farfalla.

LA MIA RECENSIONE
La protagonista del romanzo è Azzurra, una ragazza di poco più che ventenne. Tutta la storia è incentrata sui suoi amori Giulio, Leo e Claudio. Ma per lo più l'autrice si sofferma su Leo, amico che Azzurra conosce fin dall' infanzia.Dal presente passeremo così agli avvenimenti di quattro anni prima, quando i due ragazzi stavano insieme. Con lui la ragazza è cresciuta, si è confidata e rappresenta per lei un punto di riferimento che all'apparenza credeva fosse ricambiato. Scoperto il tradimento di lui tutto è messo in discussione, noteremo il cambiamento da parte della protagonista e per tutta la durata del libro (che per altro è davvero corto poco più che 100 pagine) saremo travolti da lunghissime (anche troppo) riflessioni che riguardano la vita, l'amicizia, l'amore. In un attimo tutte le sue aspettative, le bellissime esperienze vissute insieme a Leo vengono cancellate dalla sua mente dalla rabbia e dal male che prova. Ma con il passare del tempo scopre che per continuare ad andare avanti deve tentare di ristabilire un suo equilibrio e cercare di stare bene con se stessa per poi riuscire a salvare i bei ricordi che li lega.
Il libro è consigliato a chi vuole più che altro leggere una storia veloce e anche le varie riflessioni non sono male ma in quanto a storia c'è relativamente poco.

7/10

martedì 17 gennaio 2017

Mi hanno regalato un sogno - Bebe Vio

Ho appena finito di leggere questo libro ed ecco che subito ve ne parlo ^_^

Titolo: Mi hanno regalato un sogno. La scherma, lo spritz e le paralimpiadi
Autore: Bebe Vio
Editore: Rizzoli
Collana: Di tutto di più
Anno edizione: 2015
Pagine: 282 p. , Rilegato
Prezzo: 17.00 €
EAN: 9788817080682

TRAMA
Bebe, appena diciottenne, come tutti i ragazzi della sua età ama divertirsi: andare al centro commerciale o ai concerti con le amiche, mettersi in tiro per uscire la sera... Non ci sarebbe nulla di strano se non stessimo parlando di Beatrice Vio che a undici anni, dopo essere stata colpita da una forma di meningite acuta, ha subito amputazioni a gambe e braccia. Ma per Bebe la malattia non è la fine, anzi rappresenta soltanto una piccola parentesi tra quello che era prima - una bambina con una famiglia fantastica, moltissimi amici e le "tre S" (scuola, scout, scherma) - e quello che è diventata, ovvero un'adolescente felice, con ancora più amici di prima e sempre le "tre S", ma un po' cambiate: oggi frequenta le superiori, ha ormai ricevuto il suo nome-caccia scout (Fenice Radiosa) e ha già vinto diverse medaglie in competizioni paralimpiche di scherma, anche internazionali, di altissimo livello. Eccezionale atleta e insieme ragazza scoppiettante di vita, Bebe si racconta in queste pagine che traboccano di entusiasmo: dalle gare in giro per il mondo alle vacanza all'Elba, dalle figuracce in tv alle gioie delle protesi con tacco, dai faccia a faccia con i suoi miti agli incontri motivazionali che tiene nelle piazze e nelle scuole. E dei suoi sogni. Perché dopo avere fondato con i genitori art4sport (un'associazione onlus che avvicina i ragazzi con disabilità fisiche allo sport), avere fatto la tedofora a Londra 2012 e avere gareggiato con le atlete più forti al mondo...

LA MIA RECENSIONE
Con questa sua autobiografia Bebe ci racconta la sua storia. E comincia proprio dall'inizio, dalla sua vita prima della malattia fino a quando il 20 novembre 2008 la meningite l'ha colpita, a soli 11 anni. Ma nel libro si parla soprattutto del dopo. La malattia anche se le ha purtroppo portato l'amputazione di braccia e gambe, non le ha impedito anche se in modo diverso rispetto a prima, di praticare e seguire la sua passione per la scherma fino a farla diventare una campionessa paraolimpica (tanto ch è l'unica al mondo che "tira" come dice lei, senza l'uso delle braccia ma con protesi creata apposta per la scherma). Dopo questa brutta esperienza con la famiglia ha fondato l'associazione art4sport che aiuta proprio i ragazzi amputati a continuare a praticare sport e a fare gruppo. Scoprire cos'è questa associazione e capire cosa fa da vicino, mi è piaciuto tanto. Le è capitato di sfidare anche campioni italiani come Valentina Vezzali: tra i suoi sogni infatti, uno è quello di unire un giorno le olimpiadi dei normodotati a quelle dei disabili. Come stile si capisce subito che è stato scritto da una ragazzina giovane, ma non per questo è infantile, anzi! Con il suo modo schietto e diretto Bebe raggiunge subito il punto del discorso senza fare tanti giri di parole. Non si ferma a raccontare troppo della sua malattia ma partendo da quella cerca di trovare sempre il modo per aggirare i problemi che le si pongono davanti. E non si ferma davanti a niente e nessuno, sicuramente è una ragazza da prendere d'esempio ed ammirare, leggendo il suo libro ci si rende veramente conto di come la vita debba essere vissuta a pieno giorno per giorno.
8/10

lunedì 16 gennaio 2017

Libri più venduti dal 02/01 all'08/01

Libri più venduti della settimana


 La ragazza nell' ombra (qui)
 L' arte di essere fragili (qui)


 La paranza dei bambini (qui)
  Diario di una schiappa (qui)


Harry Potter e la maledizione (qui)
 Il labirinto degli spiriti (qui)


La ragazza del treno (qui)
Il GGG (qui)


La dieta della logevità (qui)
 La casa dei ragazzi speciali (qui)

Ultime recensioni